Il PERCORSO ARTISTICO

1 - HUMUS

Artist: Giulio Vesprini, Italy

Wall: Cerchio G37

City: Fermo, Italy

Project: “FUM - Fermo Urban Museum”

Curated by: Associazione “Giovani, Territorio e Cultura" e Liceo Artistico “U. Preziotti - O. Licini”

Year: 2018

Ph: Staff FUM


Inteso come Humus creativo, menti giovani capaci di guardare al futuro in maniera positiva e creativa. Humus come il sapere diffuso dalla scuola che prepara i ragazzi all’avvenire. Humus come energia e fame di imparare nuovi linguaggi e forme d’arte. Humus come fermento per la vita.


Humus is seen as a creative starting point. Its meaning is linked to the young minds able to look at the future in a positive way. Humus as the knowledge spread from school able to prepare students to the future. Humus as energy and hunger to learn new languages and art forms. Humus as leaven of life

2 - FERMO IN PARADISO

Artist: Francesco Valeri, Italy

City: Fermo, Italy

Curated by: Association spazio insieme Santa Caterina

Year: 2016


Fermo in Paradiso, rappresenta il quartiere Santa Caterina e tutto il territorio nelle sue eccellenze; dall’intrattenimento allo sport, dalla bellezze naturali alla storia. Un territorio come un paradiso, dove la musica dei nuovi cantautori si sposa al buon cibo della tradizione culinaria fermana. Il Murales nasce con l’idea di riutilizzare gli elementi grafici dell’associazione di quartiere, l’arcobaleno e L’arco di Santa Caterina. L’arcobaleno che fuoriesce dal mascherone simbolo della contrada, unisce la cultura fermana, con gioia e colore. In paradiso ci si può solo fermare!


Fermo in Paradise, represents the Santa Caterina area and the surrounding territory for its excellences as entertainement, sport, natural beauties and history. A territory as a paradise, where the new songwriters’ music has connection with the good food belonging to Fermo cuisine tradition. The artwork was born with the idea to reuse the graphical elements of the neighbourhood association, the rainbow and the Santa Caterina arch. The rainbow goes out from the masks, the contrada symbols, united to the Fermo culture with joy and color. In paradise you can only stop!

3 - IN MEMORY

Artist: Giulio Vesprini, Italy

Wall: Cerchio G21

City: Fermo, Italy

Project: “Oltre Conceria” Prison Camp PG-70

Curated by: Casa Comune Association e Oltre Conceria

Year: 2016

Ph: Caterina Marchetti


Linificio, Campo di prigionia, Conceria, per un secolo di storia passato attraverso le mura instrise di sudore, fatica, isolamento, sofferenza, speranza, disperazione e fuga... Oggi la sirena dell’Ex Campo di prigionia PG-70 torna a suonare per la rinascita e la ricostruzione anche attraverso i murales.


Prison camp, tannery, a history century passed through the walls imbued by sweat, fatigue, isolation, suffering, hope, desperation, escape. Today the alarm of the PG-70 ex prison camp continue to ring for the rebirth and the reconstruction even by the artworks.

4 - SCHIZZI DI MEMORIA

Artist: Ramadan Ramadani, Emanuele Calcinaro, Alessio Giacobbi, Italy City: Fermo, Italy

Project: La Memoria Viva dell’ex Conceria

Curated by: Liceo Artistico “U. Preziotti - O. Licini”

Directed by: Prof. Ermanna Seccacini

Year: 2016

Ph: Ramadan Ramadani


La storia narrata per immagini si snoda intorno all’impressionante figura totemica del Tempo. La potenza del racconto si origina dalla poesia cromatica di un prato fiorito di lino. Una corolla delicata emerge a donare il filo sottile che si riempie di spine avvolgendosi al braccio teso verso il passato. Quell’opificio si trasformerà in una deriva di sofferenza: ai panneggi si sostituiranno presto le tetre divise a strisce dei detenuti nel campo di concentramento, dei profughi qui deportati su un treno che non più, incombente macchina sulfurea il cui vapore malato si confonde con le nuvole pure. Mentre alcune pelli rimandano all’attività dell’ex conceria. Da una tagliente frattura si erge la figura centrale a dominare ipnoticamente la scena. Rappresenta l’Umanità oramai inesorabilmente fermata nella sua crescita morale della terribile tentazione di dominio, irrigidita nella livida corruzione dello Spirito che priva della libertà della vita.


The history narrated through pictures, inspired from local events, leads in a circular way around the impressive totemic figure of the Time. The tale power starts from chromatic poetry of a linen flowery meadow. A soft corolla creates a thin string that for tragic mutation it gets full of thorns around the arm that looks toward the past. The factory will become a suffering place: the woollen linen draperies will substitute the gloomy bands uniforms of prisoners in concentration camps, meant to wear suffering pile animals, those of the prisoners arrived there by train. Others leathers remind the ex-tannery activities. From the Earth, Mother of us all, now we moved to, from a sharp fracture the central figure will dominate the scene. It represents the humanity, stopped in its moral growth from the domination terrible temptation tightening in the Spirit corruption that devoid the life freedom.

5 - VELODIMUROMAYA

Artist: Paolo Bazzani, Italy

City: Fermo, Italy

Curated by: Paolo Bazzani

Year: 2013

Ph: Staff FUM


Schopenhauer, il velo di Maya è ormai un muro. La speciazione è in atto. Forze di altri tempi usano ancora tecnologia avanzata per non far alzare lo sguardo alle nuove anime incarnate. Schopenhauer, fenomeno e noumeno. Per i Maestri Vijnanavada, la prima tappa del sentiero consiste nella fondamentale scoperta che l’oggetto e il soggetto non sono che pensiero, e che non esiste né l’oggetto né il soggetto. Siamo altro.


Maya wall’s veil. Schopenhauer, the Maya’s veil is already a wall. New species are borning. Old times forces use an advanced technology to not let the new incarnate souls to raise eyes. Schopenhauer, phenomenon and noumenon. For Vijanavada teachers, the first road step is the fundamental discovery that the object and subject are thoughts, it does not exist the object and the subject. We are other.

 

Il progetto si avvale del cofinanziamento della Regione Marche e del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale.